Passeggiate romantiche lungo il litorale pontino

In ogni paese ci sono quei luoghi del cuore, quelli che tirano fuori la nostra parte più romantica e poetica. A pochi giorni dalla festa degli innamorati ho pensato di proporvi gli angoli  più romantici del litorale pontino, appositamente scelti per stupire i vostri partner!

San Valentino sul litorale Pontino

La classifica

Sarà che sono innamorata di ogni centimetro del litorale, ma ho pensato che a San Valentino non ci sia cosa più bella che condividere un’emozione. Per questo, dopo un’approfondita ricerca e un’accurata selezione (ho scelto tutti quelli che mi sono stati suggeriti)  ho stilato una classifica dei luoghi più romantici del litorale pontino.

San Valentino a Latina

San Valentino a Latina

Iniziamo da Latina che offre più di una possibilità per le nostre passeggiate romantiche.

#1 – Fogliano

Fogliano, in realtà, scala la classifica di un posto e vince sul Giardino di Ninfa che in questo periodo dell’anno è chiuso, ma non c’è da disperare, perché questa location è altrettanto bella. Il lago di Fogliano è una piccola oasi vicina al centro abitato e per questo molto frequentato. Il suo perimetro è quasi interamente percorribile e vicino al lago troviamo il Giardino della Duchessa, un giardino-orto botanico dove le specie tropicali importate si sono integrate e amalgamate a quelle autoctone, creando un ambiente molto particolare.

#2 – Il lungomare

Immancabile, il lungomare di Latina, asso della manica di ogni romantico.

#3 – Piazza del Quadrato

Questa Piazza è  molto cara agli abitanti di Latina, perché è il punto dei primi insediamenti, quando ancora era Littoria.

Bonus Track

Inoltre, ci prendiamo la responsabilità di consigliare una passeggiata alla Cattedrale di San Marco, a noi piace molto.

San Valentino a Terracina

San Valentino a Terracina

Terracina offre davvero tante possibilità agli innamorati che vogliono passare un momento emozionante davanti a un bel panorama o passeggiando tra i vicoli del centro storico.

#1 – Panorama dal Tempio di Giove

Iniziamo da un grande classico, il Tempio di Giove. Si può dire che “non sei di Terracina se non sei andato almeno una volta al Tempio di Giove”; ma anche per chi arriva dai paesi vicini questa è una tappa molto ambita.

La vista che si apre da questo tempio affacciato sulla sommità di Monte Sant’Angelo è davvero senza paragoni. La città di Terracina, l’insenatura tonda e morbida del golfo e, sullo sfondo, il promontorio del Circeo. Immaginate tutto questo con le luci del tramonto o, ancora meglio, la sera con il cielo scuro e le luci della città, e la magia è fatta.

#2 – Passeggiando nel centro storico di Terracina

Scendendo dal Tempio di Giove possiamo fare sosta al Centro storico di Terracina, partendo da Porta Romana, una bellissima porta XVIII secolo, che affascina con la sua imponenza. Varcata la porta ci avvolge una luce che sa di antico;  la luce dei lampioni sugli intonaci sgretolati ha dei riflessi diversi, raccontano la storia in modo silenzioso.

Saliamo lungo Corso Anita Garibaldi e subito sulla destra troviamo la Chiesa del Purgatorio e il Palazzo dei Forni. Continuando sul corso, tra domus e palazzi rinascimentali, sbucano vicoli che sono pura poesia. Continuiamo ancora verso la Piazza del Municipio, incontriamo negozietti e botteghe di artigiani. e, poco prima di giungere in piazza troviamo il Capitolium, un antico tempio.

La piazza ci accoglie, è  ampia e luminosa, è dominata dalla Cattedrale di San Cesareo. Si ha la sensazione di camminare nella storia e in un certo senso è così, perché la pavimentazione è quella dell’Appia antica.

Se vogliamo regalare un’emozione questo percorso ci potrà essere davvero utile.

#3 – Il lungomare di Terracina al tramonto

Passiamo alla parte bassa della città di Terracina. Il lungomare è un altra tappa che non si può trascurare. Il nostro consiglio è quello di passeggiare sul marciapiede, o percorrere la pista ciclabile, al tramonto, quando il sole sta scendendo dietro al promontorio e il cielo si tinge di rosso.

#4 – Vicolo Rappini

Vicolo Rappini è il “vicolo dei pescatori”; le case che sorgono lungo il suo corso accoglievano i pescatori che arrivavano da lontano, per pescare nelle acque di Terracina. Ancora oggi l’atmosfera che si respira in questo vicolo è molto suggestiva.

San Valentino a San Felice Circeo

San Valentino al Circeo

San Felice Circeo non è da trascurare se si è alla ricerca della location romantica perfetta. Tra bellezze naturali e storiche abbiamo davvero l’imbarazzo della scelta ed essendo abbastanza raccolto, potremmo ambire anche a raggiungere più di uno dei luoghi elencati.

#1 – Il Faro di Punta Circeo

Sarà la solennità di questi guardiani silenziosi, ma i fari sono sempre dei luoghi molto affascinanti e poetici. Quello di San Felice Circeo si raggiunge dopo aver percorso la panoramica Via del Faro, già da qui la vista è stupenda. Si affaccia su una scogliera abbastanza ripida e dal piazzale si può vedere tutto il golfo, di notte si riesce a vedere in lontananza la luce del faro di Gaeta. Per completare l’idillio, la colonna sonora di questo spettacolo è il continuo brusio del mare.

#2 – Panorami dal Circeo

Il belvedere di Vigna la Corte si trova nel centro storico di San Felice Circeo. Da qui abbiamo una bellissima vista sul golfo, fino a Terracina; a qualunque ora del giorno, questa è una delle location più apprezzate.

Anche dal Fortino del Circeo, un forte napoleonico a picco sul mare, possiamo godere del panorama sul mare e sulle isole pontine. Qui la mappa per il fortino.

#3 – La spiaggetta del porto

La spiaggetta del porto è una piccola lingua di sabbia, stretta tra il porto e il Monte Circeo. Da qui possiamo vedere le pareti rocciose della montagna che si tuffano nel mare, in un abbraccio che li lega da sempre.

#4 – Le Crocette

Un vero e proprio luogo sacro per i sanfeliciani, la località Le Crocette, si trova dove sorgeva l’acropoli Circei. La croce in realtà è una sola e si raggiunge attraverso un sentiero. Da qui si vede tutta la costa, quando il cielo è terso, si scorgono anche Capri e Procida.

#5 – I vicoli del Centro Storico del Circeo

Anche il Circeo ha il suo centro storico, un borgo medievale protetto da un’antica cinta muraria. Proprio da qui inizia la meraviglia, davanti l’arco principale, in Piazza Giosuè Carducci, c’è una delle viste panoramiche sul paese basso. Torniamo all’arco che si apre su Piazza Vittorio Veneto una piazza molto ben curata, sorvegliata dall’imponente Torre dei Templari, e da qui scendiamo lungo il Corso Vittorio Emanuele fino alla Terrazza Panoramica

Lungo il tragitto incontriamo molti vicoli caratteristici che talvolta conducono a piccole piazzette o all’ampio piazzale della Chiesa di San Felice Martire. Essendo abbastanza raccolto, è facile percorrere molti di questi vialetti e scoprire gli scorci più belli di questo borgo medievale.

San Valentino a Sabaudia

San Valentino a Sabaudia

Sabaudia è una città moderna, ma non per questo non sa offrire degli angoli di vera poesia. Inserita all’interno di un territorio ricchissimo di bellezze naturali, da ogni luogo c’è un panorama da ammirare.

#1 – La Sorresca

Un’antica chiesetta sulle rive del lago di Paola; bella soprattutto al tramonto, magari mentre si osservano le dolci increspature delle acque del lago. Gli orari di apertura sono un po’ restrittivi, ma vale la pena pianificare una visita qui.

#2 – Le dune al tramonto

La duna litoranea è un punto perfetto per osservare insieme il tramonto. Da una parte il profilo della Maga Circe, davanti il mare e il sole che tinge tutto di  riflessi rossi e infine scende lentamente sotto la linea dell’orizzonte.

#3 –  Torre Paola

Anche qui il panorama è di rara bellezza. Torre Paola è una delle torri di avvistamento che si trovano sul promontorio del Circeo, è li immobile da secoli e osserva il mare come una fedele vedetta. Visibile già dal lungomare di Sabaudia, il punto migliore è vicino al canale romano.

#4 – La Torre Civica al tramonto

Dall’alto Torre Civica è possibile vedere tutta la città, ci suggeriscono al tramonto (siamo proprio degli inguaribili romantici). Purtroppo la torre non è aperta alle visite per il giorno di San Valentino, dovremo aspettare il sabato o la domenica successivi, quando sarà possibile salire dalle 16:00- 19:00.

#5 – Il Belvedere di Ulisse

Il Belvedere di Ulisse è un piccolo piazzale con le panchine, che si affaccia sul lago. Le scalette permettono di scendere a una piattaforma di legno e rilassarsi, praticamente a pelo d’acqua.

Bonus Track

Per chi ama la natura ci sono altri due luoghi molto suggestivi:

  • la Riserva naturale dei Pantani d’Inferno e  il Lago di Caprolace
  • la spiaggia della Bufalara, una spiaggetta abbastanza isolata, dove non è raro incontrare le bufale al pascolo

San Valentino a Ponza

San Valentino a Ponza

Concludiamo con Ponza, l’isola che dedica una caletta agli innamorati. Se le condizioni meteo lo permettono, una gita a Ponza è un buon modo di passare il giorno di San Valentino e un’ottima destinazione anche in inverno. Ma andiamo a vedere quali sono i luoghi più poetici secondo i suoi abitanti.

#1 – Cala del Core

Tralasciamo le sue ciniche origini e iniziamo proprio dalla caletta che omaggia l’amore, Cala del Core. Questa piccola insenatura è chiamata così perché sulle sue pareti rocciose appare il disegno di un cuore. Potrebbe essere inserita in un romantico giro dell’isola in barca, essendo raggiungibile solo via mare.

#2 – Chiaia di Luna

Un’altra bellissima cala è Chiaia di Luna, una mezzaluna di roccia che scende su una spiaggia dalla sabbia bianchissima. Molto suggestiva la luce del tramonto che tinge di rosso la parete rocciosa.

#3 – Il Belvedere

In questo periodo dell’anno è difficile trovare imbarcazioni disponibili per il giro dell’isola, ma Ponza offre comunque delle valide alternative raggiungibili via terra. Una di queste è la Collina Belvedere e il vicino Giardino Botanico di Ponza.

#4 – Punta del Fieno

Si trova vicina al porto di Ponza e si raggiunge facilmente attraverso un sentiero. Da Punta del Fieno il panorama si tinge di tante sfumature di colore, dal giallo del tufo di Chiaia di Luna al verde di Palmarola.

#5 – I fari

Sull’isola ne troviamo due, il Faro della Guardia e il Faro di Punta Madonna. Il primo è costruito su Punta della Guardia ed è raggiungibile tramite un sentiero che purtroppo risulta inagibile, se non per un breve tratto fino a località Scotti, dove comunque si gode di un bellissimo panorama.  Il faro di Punta Madonna è raggiungibile anche in auto, si affaccia sull’omonimo promontorio da dove la vista sui faraglioni è mozzafiato, soprattutto con la luce del tramonto.

#6 – Borgo di Santa Maria

Una passeggiata tra le casette colorate del suggestivo borgo di Santa Maria è immancabile per  completare un tour dell’isola all’insegna del romanticismo.

 

Con Ponza abbiamo terminato la nostra classifica, ora non resta che scegliere il luogo perfetto per sorprendere il proprio partner. Buon San Valentino a tutti gli innamorati!

 

** Foto originali di:
– Fogliano – di Sagnon21 URL ORIGINALE: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Villa_Fogliano.jpeg

Potrebbe interessarti anche